L'INVITO DEL WWF A REGIONE PUGLIA E RFI
 
TRENO-TRAM FOGGIA MANFREDONIA:
ACCOGLIERE PRONTAMENTE LA DISPONIBILITÀ MINISTERIALE

  
 
 
Mentre il "Ministero delle infrastrutture e dei trasporti", evidenzia il WWF Foggia, dichiara la propria disponibilità ad assegnare, nell'ambito del "Patto per la Puglia", 50 milioni di euro per realizzare il così detto treno-tram Foggia Manfredonia, non si hanno notizie dei necessari incontri, finalizzati a ricevere tali risorse e passare quindi alla fase esecutiva, fra lo stesso Ministero, la Regione Puglia, RFI (Rete Ferroviaria Italiana) ed Enti locali.
L'elettrificazione e l'ammodernamento della linea ferroviaria Foggia-Manfredonia è una opera strategica che si inserisce nell'ambito di trasporti al passo con le odierne istanze di mobilità sostenibile e a basso impatto ambientale.
Purtroppo però, dopo quasi un anno e mezzo, il progetto rimane ancora sulla carta e  nel frattempo migliaia cittadini si spostano in autobus che continuano ad inquinare. Esattamente il contrario di quanto avviene in altre regioni italiane dove linee ferroviarie così dette minori trasportano ogni anno un considerevole numero di passeggeri.
Ancora una volta, pertanto, il WWF Foggia invita i soggetti interessati, ovvero Regione Puglia, RFI, Comuni di Foggia e Manfredonia, Parco del Gargano, a compiere i passi necessari per accogliere la dichiarata disponibilità ministeriale a realizzare questa infrastruttura.
Il WWF ricorda nuovamente che la ferrovia Foggia-Manfredonia è fondamentale sia per il trasporto passeggeri che per il trasporto merci, ripristinando così il collegamento con il porto industriale e creando una sinergia con quest'ultimo. I vantaggi sulla movimentazione delle merci sono in sintonia con le aspettative di rivitalizzazione del porto di Manfredonia.

Foggia, 14.02.2018

 
 
 
  Site Map